Stabilimenti balneari

Stabilimenti balneari

Gli stabilimenti balneari sono strutture aperte al pubblico, a gestione unitaria, attrezzate su aree demaniali, recintate, per la sosta di turisti, in allestimenti minimi costituiti da unità fisse, semifisse, mobili anche prefabbricate. 

Requisiti soggettivi

Per svolgere l'attività è necessario soddisfare i requisiti previsti dalla normativa antimafia e i requisiti morali.

Requisiti oggettivi

I locali dove si svolge l’attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con quella prevista dal piano urbanistico comunale.

Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quelle in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria.

Approfondimenti

Concessione demaniale

Prima di presentare segnalazione certificata di inizio attività è necessario fare domanda di concessione demaniale marittimo ad uso turistico secondo le modalità previste dal sistema informativo del demanio marittimo (SID)

Il rilascio, il rinnovo e la variazione della concessione ha luogo nel rispetto del piano comunale delle coste (PCC), del Regio Decreto 30/03/1942, n. 327, Codice della navigazione e delle ulteriori direttive comunitarie, nazionali e regionali.

La durata delle concessioni per finalità turistico-ricreativa è fissata ordinariamente in sei anni. Per le concessioni non produttrici di reddito la relativa durata è stabilita dal PCC.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito del Ministero dell Infrastrutture e dei Trasporti.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 21/10/2022 13:31.54